Weekend a Vienna

Partiamo da Milano con volo Austrian Airlines e atterriamo a Vienna verso sera, prendiamo un taxi e ci facciamo portare in hotel che si trova in zona centrale, vicino alla metro e al fiume.

L’hotel è molto bello, la stanza all’ultimo piano spaziosa e luminosa.

Usciamo subito per berci una birra lungo fiume

Trasporti dall’aeroporto a Vienna centro:

Taxi 40€

Uber 35€

Cat 12€+ 2.30 metro

Abbonamento metro 24h 7€, 48h 14€

Dormire a Vienna:

Hotel Nestroy Wien 100€ a stanza a notte

Sabato – Vienna

Iniziamo con una bella colazione a Vienna, poi siamo pronte a visitare la città.

Castello di Schönbrunn

Decidiamo di andare subito a visitare il Castello di Schönbrunn, ovvero il Palazzo di Sissi, direi una delle attrazioni principali di Vienna

Consiglio di prenotare i biglietti online in quanto si entra a fasce di orario in base all’afflusso di persone.

Noi abbiamo deciso di unirci al gruppo con la guida in inglese (costa solo 3€ in più rispetto al biglietto), in alternativa avremmo dovuto aspettare 3 ore per poter entrare.

Nell’attesa della guida abbiamo visitato l’Orangerie e un pezzettino dei giardini.

Alle 11 abbiamo iniziato il tour del palazzo, e percorso tutta la sua storia tra personaggi e usanze dell’epoca. Finita la visita siamo tornate nei giardini per vedere il labirinto e la struttura che si trova sulla collina. Mettete in conto 2-3 ore di visita complessiva.

Ingresso Castello di Schönbrunn

Aperto dalle 8.30 alle 18, costo del biglietto va in base a cosa si sceglie di vedere, noi abbiamo comprato il Classic Pass con guida, costo 30€

https://www.schoenbrunn.at/it/

E’ praticamente ora di pranzo e decidiamo di fermarci a mangiare una salsiccia prima di tornare verso il centro con la metro.

Stephansdom

Ci dirigiamo verso la via principale di Vienna per andare a vedere il Stephansdom ovvero il duomo con il suo campanile alto 137 mt, purtroppo non è totalmente visitabile in quanto ci sono due matrimoni e l’accesso è bloccato.

Sacher hotel di Vienna

Decidiamo di fare merenda al Sacher hotel di Vienna con la tipica torta Sacher, fa caldo perciò decidiamo di dividerne una in due!

Abbiamo ancora un po’ di tempo ed energie e ci dirigiamo verso il quartiere dei musei di Vienna, per vedere un po’ di architettura e contrasto tra moderno e antico. Il quartiere è bellissimo e molto curato.

Rientriamo in hotel per riposarci un pochino e prepararci alla serata!

Prater

Prima di cena andiamo al parco giochi di Vienna, il Prater (ingresso gratuito) tra giostre e bambini e adulti che si divertono, si potrebbe anche mangiare al parco ma ci è parso un po’ troppo pesante e la scelta è ricaduta su un indiano in zona centrale lungo fiume vicino a casa, siamo parecchio stanche e domani ci aspetta un’altra giornata intensa!!

https://www.wien.info/it/sightseeing/prater

Domenica- Vienna

Belvedere

Dopo una buona colazione in una panetteria vicino all’hotel e dopo avere fatto il check out, prendiamo la metro e il treno, destinazione Belvedere, alle 10 siamo già li e per fortuna! 1 ora dopo la coda era infinita.

Previdenti abbiamo preso il ticket online la sera prima, quello completo, Belvedere Upper e lower.

Visitiamo le varie mostre e ovviamente il famoso bacio di Klimt,  ci godiamo il clima caldo e rilassato dei giardini, anche in questo caso ci mettiamo circa 2 ore.

https://www.belvedere.at/en

Opera

Ci spostiamo in zona Opera per vedere l’architettura tanto criticata e paragonata a una tartaruga,  ormai è ora di pranzo e mentre ci siamo compriamo qualche cioccolatino, ovviamente le palle di Mozar, da portare a casa come ricordo.

Rataus

Non ci resta che andare al Rataus, il comune, c’è il Pride e una grande festa colorata e tanti vip circondano il palazzo del comune.

E’ quasi ora di rientrare verso l’hotel, ma ci concediamo ancora un po’ di riposo al parco datanti alla chiesta di…parco dotato di comodo sdraio!

Be the first to comment

Leave a Reply